La Val di Vara Versione Italiana
Il mare della Val di Vara
MANGIARE E BERE

Ristoranti

COMPRAR CASA

Agenzia immobiliari

IDEE PER UNA GITA A BEVERINO
Corvara Corvara
Il territorio comunale di Beverino comprende le interessanti frazioni, tra le altre, di Bracelli, Corvara, Padivarma, Canavella Vara e Castiglione Vara.
Tutti conobbero le stesse vicissitudini storiche: prima sotto i vescovi di Luni, poi dei Malaspina, dei Fieschi e infine sotto Genova. Bracelli e Corvara erano sedi di castello. Il primo, a soli due km dal capoluogo, menzionato per la prima volta nel 963. Oggi si possono ammirare alcuni resti dell’edificio, tra cui la porta di accesso, la chiesa di San Maurizio, restaurata nel 1672 e l'oratorio di Santa Croce. Corvara, a 8 km da Corvara in direzione Pignone, è invece ricordata per la prima volta nel 1077. Nel piccolo borgo si trovano i pochi ruderi del castello, quasi irriconoscibili e la chiesa di San Michele del XVIII, con bassorilievi in pietra arenaria.
Nei pressi di Beverino si trova anche Padivarma, menzionato in alcuni documenti imperiali del 1185 e del 1191. Il paese sorgeva in una posizione strategica, lungo la strada che da Luni giungeva a Ceparana, e che scendeva da Brugnato verso la Via Regia presso Stadomelli. Lungo la stessa strada si arriva dopo 3,3 km a Canavella Vara, antico feudo di Tommaso Malaspina di Villafranca. Sui ruderi del castello venne costruita l’odierna chiesa di San Martino. Continuando, a 6,5 km da Beverino, si arriva a Castiglione Vara, sede di una fortezza oggi scomparsa. Sui suoi ruderi venne edificata l’attuale chiesa parrocchiale di Sant’Anna.




Per approfondire:

Beverino



Torna indietro